Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Case study Instagram: travel blog da zero a 10k

Se pensate che sia sufficiente pagare un tool per far aumentare i follower vi potreste sbagliare

Oggi vi voglio portare un case study perché rappresenta un buon esempio di quello che sono in grado di fare con Instagram e la crescita dei profili.

Si tratta di un profilo di viaggi, quindi rientra nella categoria dei travel blog. Avevano iniziato su nostro consiglio ad utilizzare Stim ma dopo il primo mese e mezzo erano ad un punto morto. I follower che guadagnavano durante il periodo di following li perdevano nella settimana successiva crescendo molto lentamente e con fatica.

Ho preso in mano il profilo il giorno 18 giugno 2018 e il trend di crescita è stato più costante portando la media giornaliera di follower acquisiti da 30 a 60,32 ed il trend sarà sempre in crescita grazie alla continua ricerca di nuovi follower in target, interessati al profilo.

I grafici qui sotto, elaborati grazie a Google Data Studio parlano chiaro. Sulla sinistra potete vedere il numero di follower da quando abbiamo iniziato a registrare i dati, 29 aprire 2018. Sul grafico di sinistra (in rosso) potete vedere invece la media mobile della crescita giornaliera, che esprime l’andamento della crescita, essendo molto fluttuante con delle fasi di crescita e di stallo questa visualizzazione risulta di più immediata comprensione.

Cercherò di mantenere quanto più possibile aggiornati i dati di questo case study in modo da consentirvi di monitorare una crescita progressiva.

Analisi finale

Ricapitolando abbiamo portato questo profilo Instagram da 1800 circa a oltre 11.000 follower in 4 mesi, con un engagement medio per ogni post del 7.94%. Come sicuramente sapere il numero di like+commenti è sempre proporzionale al numero di follower. Questo valore importantissimo ci aiuta a capire cosa piace ai nostri follower in primis. Inoltre spiando il tasso dei nostri concorrenti, possiamo capire chi di loro acquista follower e like. Alcuni profili palesemente fake hanno un numero esagerato di follower e pochi like. Questi valori sono letteralmente impossibili e ci fanno concludere che il profilo non sia così interessante.

Nel nostro caso alcune immagini particolarmente belle hanno raggiunto anche i 1380 like, quindi un engagement superiore al 12%. L’obiettivo è sempre analizzare quali contenuti generano un maggior interesse per spingere maggiormente su quelli. In questo modo la visibilità complessiva del profilo aumenterà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i nostri migliori articoli direttamente alla tua mail

Iscriviti ora gratis e ricevi per primo gli ultimi articoli su come creare e gestire al meglio il tuo sito WordPress e i tuoi Social Network preferiti

logo-stim-social

Scarica la guida completa

Rispettiamo la tua privacy. Genesyt potrebbe utilizzare le informazioni che ci fornisci per contattarti e fornirti la nostra miglior assistenza. Potrai cancellare la sottoscrizione in ogni momento.

Designed by The Digital Clinic